Il Premio Nobel che non si racconta: Grazia Deledda e la forza della letteratura

Premio Nobel nel 1926, Grazia Deledda è l’emblema femminile dei riconoscimenti dimenticati. Poco citata, ricordata quasi esclusivamente da studiosi della sua terra, fieri – come è giusto che sia – di condividere radici e origini con un gigante gentile della letteratura nostrana. Eppure Grazia Deledda ne aveva suscitate di invidie; Michela Murgia ricorda giustamente quella […]

“Via XX settembre”
di Simonetta A. Hornby

Nel suo romanzo Via XX settembre, la scrittrice siciliana Simonetta Agnello (celebre autrice de La Mennulara) si lascia andare a una frizzante rievocazione della sua amata terra, ricca di fascino e tradizione. In questo suo appassionato racconto, si scopre una terra meravigliosa, profumata e magica, dove la famiglia e la quotidianità acquistano un sapore agrodolce. […]

La vita è pirandelliana (?)

La letteratura italiana conta poche altre figure che sono circolate all’estero, fondando aggettivi e categorie critiche, con una fortuna simile a quella di Luigi Pirandello. Dante Petrarca Machiavelli, poi si avvicina la modernità e la centralità politico-culturale della penisola si sfilaccia. L’opera del maggiore espressionista italiano ha popolato di pirandellismi, maschere nude, sentimento del contrario […]

Il cicisbeismo

di Nicolas Calò. Cantato dai poeti, raffigurato dai pittori e problematizzato dai filosofi, l’amore è per eccellenza il sentimento che più di tutti accomuna gli uomini d’ogni tempo e d’ogni luogo; esso può manifestarsi con sintomi diversi a seconda di chi ne sia colpito, come le ricorrenti farfalle nello stomaco dell’innamorato e gli ancor più […]

fogazzaro

“Malombra” di Fogazzaro:
l’incredibile modernismo
di un autore dimenticato

Noi italiani possediamo un’innata e disinvolta capacità nel relegare all’oblio scrittori che meriterebbero più rispetto e meno occhielli ridicoli sui libri di testo. La nostra scuola ha poi un merito tutto particolare, che è quello di dedicare mesi ad autori arcinoti dimenticandosi, per mancanza di tempo o voglia, di opere che un tempo avrebbero fatto […]

“Di bestia in bestia”
di Michele Mari: la concorrenza
sleale della letteratura

Di bestia in bestia è il romanzo d’esordio di Michele Mari, che nel 1989 era ancora uno studioso di letteratura moderna, con una produzione che contava saggi e traduzioni di testi letterari sette-ottocenteschi. Mari si è con quest’opera insidiato nella letteratura italiana contemporanea, distinguendosi per il suo stile aulico, latineggiante, erudito e per le sue […]

Dante narcolettico?
Un nuovo studio
conferma questa tesi

ZURIGO – Una ricerca dell’Università di Zurigo pubblicata su The Lancet Neurology sembra aver dimostrato che Dante Alighieri fosse  narcolettico, un’ipotesi già avanzata in diversi studi italiani, per esempio da Giuseppe Plazzi, ricercatore del Dipartimento di Scienze biomediche e neurologiche dell’Università di Bologna. La narcolessia colpisce 4 persone su 10.000, una malattia quindi rara che […]

Carlo Emilio Gadda
e la psicoanalisi:
“La cognizione del dolore”

Passeggiando per via Merulana risuona l’orgoglioso accento molisano di don Ciccio Ingravallo. Il numero 219 del signorile palazzo dove si è consumato il Pasticciaccio ci guarda superbo, quasi avesse incastonato nelle mura la grandezza di colui che ha partorito le argute architetture sintattico-semantiche di un romanzo dal titolo diventato antonomasia. Una targa onesta ricorda al […]

L’estetica espansa:
il dannunzianesimo, i media
e l’ “esplosione dell’estetica”

 Perché estetica espansa? Il termine designa un’attitudine che appare propria di Gabriele D’Annunzio e che prefigura la situazione dell’arte e della società di oggi. D’Annunzio è stato l’artista capace di fare, non soltanto della sua vita ma di ogni cosa che lo riguardava (la casa, l’attività politica e militare, le relazioni sentimentali, eccetera), un’opera d’arte. Egli […]

Per un cinema di poesia:
Gabriele D’Annunzio
e la Settima Arte

Se per tanti letterati del primissimo Novecento il cinema è stato semplicemente un “aiuto” capace di sollevarli dalle ambasce economiche con l’offerta di approcci ritenuti di scarto, l’atteggiamento di Gabriele D’Annunzio nei confronti della nascente “settima arte” appare, invece, completamente diverso. D’Annunzio ha fatto Cinema (soggetti mai realizzati, esperimenti con la macchina da prese e […]

Non più ruoli ma donne:
“Nessuno torna indietro”
di Alba de Céspedes

Quando Nessuno torna indietro fece la sua comparsa sulla scena letteraria internazionale nessuno avrebbe immaginato in che misura la grandezza della sua autrice sarebbe stata rivoluzionaria. Cubana d’origine ma romana di natali, Alba de Céspedes è stata quanto di più bello la narrativa italiana ci abbia regalato nello scorso decennio; appena ventisettenne ha saputo plasmare con […]