“Ogni cosa è illuminata” e
la leggerezza di un dramma

Ogni cosa è illuminata, opera prima risalente al 2005 del regista statunitense Isaac Liev Schreiber, è, di fatto, un film sull’Olocausto. Portando sulla pellicola un’altra opera prima, l’omonimo libro di Jonathan Safran Foer, il regista racconta il viaggio del giovane Jonatan (Elijah Wood), alter ego dell’autore del romanzo, dagli Stati Uniti all’Ucraina sulle tracce della memoria […]

La shoah: la guerra dell’uomo comune

di Margherita Vitali La storia del Novecento è stata teatro di atroci crimini contro l’umanità. Annientamento fisico e psicologico, schiavitù e genocidi sono state per moltissimo tempo le parole d’ordine quotidiane dei più disparati paesi del mondo. Che si parli di gulag sovietici oppure di campi di concentramento o di sterminio tedeschi, i totalitarismi dell’epoca, fomentati […]