Placeholder

Pier Paolo Pasolini 1975-2015 – Anno 0, Numero 0

€ 3,00 EUR

In Magazzino: 122 disponibili

Codice: 12823
Inserito in.
Etichettato come.

Quaranta: tanti sono gli anni che ci separano dalla brutale morte di Pier Paolo Pasolini e la prima uscita su carta de Il fascino degli intellettuali non poteva che essere dedicata all’intellettuale che incarna meglio di tutti quella che ai nostri occhi è la funzione sociale della cultura. Abbiamo voluto, in un certo senso, riprendere il filo di un discorso lasciato sospeso dalla morte di Pasolini.

La critica alla modernità, il poco noto racconto Il treno di Casarsa, Accattone e il cinema degli esclusi, la potenza straripante dell’eros, i reportage La lunga strada di sabbia e Comizi d’amore; ma anche la recensione di Ognuno potrebbe di Michele Serra, la storia di un libraio, un’intervista a Massimo Cacciari a proposito del classici… questo, e altro ancora, è quanto è contenuto nel “numero zero” di questa nostra nuova avventura.

In questo numero:

  • Pasolini e noi
  • Inattuale e sempre attuale: Pier Paolo Pasolini e la critica alla modernità
  • La bellezza imperfetta della dissonanza: “Il treno di Casarsa”
  • “Accattone”: il cinema degli esclusi
  • Eros, vita, morte e potere
  • “Il fiore delle Mille e una notte”: un mondo erotico e spontaneo
  • La vera Italia? “La lunga strada di sabbia” e “Comizi d’amore” in mostra a Milano
  • “Ognuno potrebbe”, il nuovo romanzo di Serra dove tutto è sospeso fra concreto e astratto
  • Il libraio: un mestiere in via di estinzione?
  • “Impressionisti. Tête à tête”: dal Musée d’Orsay a Roma
  • “Saturno che divora i suoi figli” di Francisco Goya; l’estetica della violenza
  • Dialogo con Massimo Cacciari: senza i classici non c’è pensiero critico né democrazia

Sfoglia l’anteprima

 

Peso0.19kg
Lunghezza29.7cm
Larghezza21cm
Altezza0.5cm