Le 5 migliori mostre del 2016, secondo noi

Come il 2015, in fatto di arte il 2016 non ha tradito le aspettative. Oltre ai grandi poli attrattivi della cultura, sono numerose le città italiane che quest’anno hanno saputo valorizzare al meglio il proprio patrimonio culturale, grazie anche all’allestimento di mostre di rilievo internazionale e di arte contemporanea, senza dimenticare alcuni importanti anniversari della nostra storia dell’arte. È sempre difficile fare una selezione, mai abbiamo comunque provato a selezionare quelle che, secondo noi, sono state le migliori mostre del 2016.

4)”Rubens e la nascita del Barocco”, Palazzo Reale, Milano

Unicum assoluto nella storia museale, la mostra Rubens e la nascita del Barocco, ancora visitabile fino al 26 febbraio 2017 presso Palazzo Reale, a Milano, si focalizza sul rapporto del pittore con l’Italia, attraverso una presentazione della reciproca influenza esercitatasi tra l’artista e il Bel Paese. Frutto di una gestazione triennale, la mostra, curata da Anna Lo Bianco, è lo splendido risultato di un duro e accurato lavoro condotto da un comitato scientifico internazionale in collaborazione con Civita, che grazie a scelte oculate e nient’affatto casuali ha potuto dar vita ad un’intensa presentazione dell’opera di Pieter Paul Rubens articolata in quattro sezioni in relazione non solo con le sue fonti, prevalentemente antiche, ma anche con il suo ruolo di maestro del Barocco, modello ispiratore per molti artisti italiani del tempo, tra cui Gian Lorenzo Bernini.

3) “LOVE. L’arte contemporanea incontra l’amore”

5) “Helmut Newton. Fotografie. White Women / Sleepless Nights / Big Nudes”

Condividi: