Il meglio della settimana

Come ogni domenica, anche oggi vi riproponiamo quelli che sono stati i migliori articoli pubblicati sul nostro giornale nella settimana appena conclusa, democraticamente scelti dalla redazione. Così, anche chi si è distratto, può avere modo di recuperare con tutta calma. Buona lettura!

Il calcio a Mostar

www.bosniacroatiaserbia.wordpress.com

Un ponte. Stando alla Treccani, esso è un «Manufatto di legno, di ferro, di muratura o di cemento armato che serve per assicurare la continuità del corpo stradale o ferroviario nell’attraversamento di un corso d’acqua, di un braccio di mare, o di un profondo avvallamento del terreno». Da sempre simbolo di unione, strumento in grado di connettere due sponde, due popoli, due civiltà. Ogni tanto però un ponte risulta essere legato indissolubilmente al mondo della […] Continua a leggere

 

“La La Land”, la rivincita del musical dedicato ai sognatori disillusi

La La Land, il nuovo film di Damien Chazelle, uscirà giovedì nelle sale italiane già carico di un’onda di aspettative e successi. La pellicola, infatti, si è aggiudicata ben 7 Golden Globe e 14 nomination agli Oscar (che si svolgeranno il 28 febbraio ndr), raggiungendo record di film come Eva contro Eva e Titanic, oltre ad aver riscosso un notevole successo di critica e pubblico. Ambientato in una Hollywood tanto nostalgica quanto infingarda, La La Land racconta la storia […] Continua a leggere

 

Il male come destino o come scelta?

http://www.napolike.it

Macbeth, la più breve delle tragedie shakespeariane (1605-1608), conserva sempre un profondo, conturbante fascino. Accompagnato da una sinistra fama di portatore di sventura  al punto da indurre ad evitare di pronunciarne persino il nome in teatro, “il dramma scozzese” (the Scottish play) vive dell’interferenza continua del sovrannaturale sul reale: streghe, spiriti, fantasmi sono […] Continua a leggere

 

Grand Budapest Hotel: il sogno a cinque stelle di Wes Anderson

Il tocco ironico, impavido e pseudo – psichedelico del regista statunitense Wes Anderson (I Tenenbaum, Il treno per il Darjeeling, Fantastico Mr. Fox) prenota una lussuosa camera in un albergo d’altri tempi, il Grand Budapest Hotel (2014), dove si incontrano camerieri in livrea alla naftalina e pittoresche signore dal rossetto sbavato. Ispirato ai romanzi del grande Stefan Zweig (Lettera di una Sconosciuta, La Donna e il Paesaggio) il film di Anderson è pari al caos organizzato delle strutture alberghiere, in cui ogni cosa, per quanto assurda e imprevedibile, è perennemente […] Continua a leggere

 

Stampa 3D: una rivoluzione socio-economica alle porte

La struttura dell’economia, ovvero il modo in cui il potere economico è organizzato e distribuito, dipende in ogni epoca da due elementi fondamentali: la tecnologia alla base delle comunicazioni ed il modo in cui l’energia viene prodotta. Le grandi società per azioni nascono nella seconda metà dell’Ottocento per rispondere all’elevato fabbisogno di capitali richiesto dall’industria ferroviaria, nata in seguito all’invenzione […] Continua a leggere

 

 

Condividi: