Mauro Van Aken e l’acqua come
fatto sociale e antropologico

mauro van aken (2)LECCO – Inaugurata ieri sera, venerdì 16 ottobre, la serie di conferenze scientifiche di Immagimondo 2015, che trovano posto quest’anno per la prima volta presso il Politecnico di Lecco, nell’Aula Magna. Oltre all’evento di ieri,“Acqua come spazio pubblico: saperi, tecniche e culture nella diversità delle acque”, sono previsti infatti altri due incontri in questa sede, uno il 23 ottobre in collaborazione con Touring Club Italiano e l’ultimo il 30 ottobre, “Man on the river. London to Istanbul”, la narrazione di un viaggio in barca attraverso la vecchia e nuova Europa.

Ospite della discussione di ieri sera è stato Mauro Van Aken, ricercatore di Antropologia Culturale e insegnante di Antropologia Economica e Sviluppo presso l’Università Bicocca di Milano e autore di un saggio, edito da Altravista dal titolo, “La diversità delle acque. Antropologia di un bene molto comune”. Van Aken si occupa soprattutto dello studio dei rapporti culturali tra l’ambiente e la società, in particolare nell’area italiana e medio orientale.

Tema della serata l’acqua e la sua gestione come elemento sociale, culturale e antropologico, attraverso esempi tratti da culture differenti da quella occidentale, che evidenziano il profondo distacco di questa dal senso intimo dell’acqua come bene comune, non solo nella sua materialità ma anche nell’insieme di saperi, sistemi sociali, insiemi morali e valoriali che ruotano intorno all’acqua stessa e alla sua gestione.

 

Continua a leggere su Lecconews.lc

mauro van aken diapositiva

 

 

 

 

Lascia un commento