L’Unità rinasce:
il giornale di Gramsci
torna in edicola

Oggi, 30 giugno 2015, torna in edicola l’Unità, il quotidiano fondato da Antonio Gramsci nel 1924, organo ufficiale del Partito Comunista Italiano fino al suo scioglimento. L’ultima uscita del giornale risale ad un anno fa, quando la società editrice Nuova Iniziativa Editoriale spa venne liquidata, annunciato la sospensione delle pubblicazioni dal 1 agosto 2014.

Con una tiratura di 250.000 copie torna oggi nelle edicole di tutta Italia questo storico giornale, ora di proprietà della Piesse per l’80% e per il 20% della Fondazione EYU (Europa-YouDem-Unità, che fa riferimento al Partito Democratico). Come direttore è stato chiamato Erasmo D’Angelis, con dei trascorsi in Rai e al Manifesto.

La veste grafica è completamente rinnovata, ma le novità sono anche editoriali, a cominciare dalla pubblicazione a puntate dell’enciclica “Laudato si'” di Papa Francesco. L’Unità avrà anche una sua versione online, Unita.tv, con il compito di andare a sostituire YouDem, l’attuale canale video del Partito Democratico.

Non ci resta che dire #BentornataUnità!

La prima pagina di oggi
La prima pagina di oggi

 

 

 

macchianera italian awards

Un pensiero su “L’Unità rinasce:
il giornale di Gramsci
torna in edicola

Lascia un commento