Enzo Jannacci avrebbe 80 anni:
l’omaggio del mondo della musica

Enzo Jannacci, maestro della canzone e del cabaret, avrebbe oggi compiuto 80 anni. Scomparso nel 2013 dopo una lunga malattia, “il menestrello in scarpe da tennis” che nella vita di tutti i giorni era cardiologo ha attraversato la storia della musica italiana senza mai prendersi troppo sul serio.

Nel corso di una carriera musicale iniziata negli anni ’50, proseguita con i primi 45 giri incisi con Gaber e consacrata nel 1968 grazie al dirompente “Vengo anch’io. No, tu no”, Jannacci ha saputo inventare un linguaggio nuovo e sorprendente, stupendo il pubblico di tutta Italia, specialmente quello di una Milano che non lo dimenticherà mai.

Per celebrare il ricordo del cantautore, nell’anniversario della sua nascita sono in programma diverse iniziative, a partire dal tributo del figlio Paolo, in onda stasera alle 21:10 su Sky Arte HD.

La voce e il pianoforte di Jannacci jr. saranno accompagnati da Stefano Bagnoli alla batteria, da Marco Ricci al contrabbasso, da Sergio Farina alla chitarra e da Daniele Moretto agli ottoni. In scaletta sono previsti diversi successi di Enzo (“Vincenzina e la fabbrica”, “Messico e nuvole”, “Faceva il palo”), affiancati da brani del repertorio jazz di Paolo, affermato musicista.

Al Teatro San Teodoro di Cantù è invece prevista la rassegna “Grazie Maestro” che, dalle 20:30, proporrà canzoni di Jannacci con alcuni ospiti di eccezione: dal chitarrista della sua band, Sergio Farina al comico e musicista Osvaldo Ardenghi.

Sarà però Milano, la sua città, il cuore pulsante delle iniziative in ricordo di Enzo: all’Auditorium Teresa Pomodoro è infatti in programma, per giovedì 11 giugno, “Ho visto un Rè”, performance di Ferruccio e Lavinia Osimo che omaggerà la poesia del cantautore attraverso una rilettura musicale e teatrale dei suoi testi. E proprio a Milano si è da poco conclusa la mostra “La mia gente, canzoni a colori”, organizzata dalla rivista di strada “Scarp de’ tenis”, che dal 14 al 30 aprile aveva portato alla Feltrinelli di Piazza Piemonte una serie di immagini d’autore volte a raccontare la città e la sua gente attraverso gli occhi e le canzoni di Enzo Jannacci.

G.A.
macchianera italian awards

Lascia un commento