COME DISDIRE DA SKY

Senza tergiversare troppo ecco a voi come disdire il contratto Sky passo per passo.

Per dare inizio alla pratica di recesso dovrete, innanzitutto, capire qual è la vostra situazione:

1. Se il vostro contratto è in scadenza, vi basterà inviare la vostra richiesta di recesso tramite raccomandata, con un preavviso minimo di 30 giorni;
2. Se il vostro contratto non è in scadenza ma non volete aspettare che lo sia perché preferite recedere prima, dovrete inviare la vostra richiesta di disdetta con un preavviso di almeno 30 giorni dalla data dalla quale non vorrete più usufruire dei servizi Sky. A questo punto vi verrà chiesto di pagare una penale (pari a 11.53 euro più eventuali costi per offerte aggiuntive);
3. Se avete aderito tramite sito web o chiamata telefonica e non sono passati più di 14 giorni, potrete richiedere il recesso in modo gratuito e semplice grazie alla legge Bersani sul diritto di ripensamento.

Una volta seguita la strada più adatta alle vostre esigenze, potrete procedere con la disdetta SKY vera e propria, scegliendo uno dei percorsi di seguito esposti:

1. Pec: se siete in possesso di un indirizzo pec, questa è la strada più veloce e comoda da percorrere. In questo modo, infatti, non avrete spese aggiuntive e la richiesta di recessione sarà veloce. In più avrete anche una prova fisica che attesti la vostra recessione.

2. Raccomandata: una volta prese in considerazione le tempistiche delle poste italiane, vi basterà inviare una raccomandata alla Sky ed il gioco sarà fatto (dovrete solo mettere in conto la spesa della raccomandata stessa ma, anche in questo caso, avrete la prova fisica della disdetta).
3. Affidarvi ad un’azienda che si occupa di disdette (come ad esempio la DisdetteOnline.it che QUI vi spiega meglio come operano nel procedere con la recessione da Sky). Dopo aver compilato dei moduli sarà l’azienda ad occuparsi di tutto il resto e vi offrirà anche la tutela legale. Questo servizio ha un costo.
4. Chiamando la Sky e seguendo i passaggi che vi verranno esposti dall’operatore. Tale servizio è totalmente gratuito, tuttavia potrebbe risultare lento e tedioso, in più non avrete alcuna tutela legale.

Dopo aver portato a termine uno dei precedenti passaggi, dovrete semplicemente attendere di essere contattati da Sky: durante la chiamata vi verrà chiesto di confermare la vostra decisione di recessione e, se non avrete cambiato idea nel frattempo, con la vostra conferma ufficializzerete e concluderete il processo di disdetta.

A questo punto vi resterà solo un’ultima cosa da fare: riconsegnare ogni apparecchio e/o decoder che avete in comodato d’uso consegnandoli al centro Sky più vicino a voi o spedendoli all’indirizzo che vi verrà fornito chiamando l’ 199 100 400. (Ogni decoder che non riconsegnerete vi verrà addebitato)

Lascia un commento