Casa Petrarca riapre dopo il restauro
e diventa un nuovo centro di cultura

INCISA VALDARNO (FI) – Casa Petrarca mostra il suo nuovo volto. Al termine dei lavori per la ristrutturazione che hanno interessato l’immobile di Incisa in cui il poeta visse fino all’età di sette anni, l’Amministrazione comunale ha inaugurato domenica scorsa il nuovo spazio culturale, destinato ad ospitare workshop, arte, promozione della letteratura e del linguaggio.

L’abitazione, situata nell’antico e suggestivo borgo, fa parte dell’Associazione Nazionale Case della Memoria che da dieci anni mette in rete le abitazioni appartenute ad alcuni dei più importanti personaggi della cultura e della storia italiana.

«Grazie all’impegno delle Amministrazioni precedenti, al contributo finanziario fondamentale di Regione Toscana e Fondazione Monte dei Paschi di Siena e alla collaborazione dei privati proprietari di altre porzioni dell’immobile – ha spiegato il sindaci di Figline e Incisa, Giulia Mugnaisiamo finalmente arrivati al recupero completo dell’immobile. Dopo l’apertura della sala polivalente avvenuta nel 2011, adesso Casa Petrarca diventa ancora di più uno spazio a disposizione di tutti i cittadini, un luogo in cui mettere allo stesso tavolo chi ha la passione di insegnare e chi ha la voglia di imparare, chi va a scuola e chi fa parte di un’associazione, chi è appassionato di lettura e letteratura, chi è nativo digitale e chi invece non sa staccare le dita dalle pagine di un libro “vero”. Casa Petrarca diventa spazio espositivo, di ritrovo, dibattito e discussione, un luogo dove vivere la cultura non in modo elitario ma comunitario».

 

G.A.