Kei Nomiyama: al limite tra scienza e fotografia

«Devi scendere in fondo al mare, molto lontano, così lontano che il blu non esiste più, laddove il cielo non è che un ricordo». Estratto delle parole scritte da Jacques Mayol, grande apneista francese, per il film Le Grand Bleu (1988). Le creature più piccole (nel senso microscopico del termine) del pianeta sono anche gli […]

Il vecchio (e il nuovo) West

È inevitabile, l’uomo lascia tracce nei luoghi del suo passaggio e del suo permanere e influenza le reazioni del paesaggio stesso. In questo senso la fotografia diventa testimone di cambiamenti epocali. La stessa parola paesaggio culturale ha memoria dell’azione dell’uomo sul paesaggio: è il clima culturale a creare quello che sarà l’ambiente di tutti i giorni. Dalla nascita […]

Shrin Neshat: contrasti di potere

La fotografia iraniana ha percorso un lungo cammino verso il suo stato attuale. Dalla sua introduzione in Iran, l’arte e la scienza della fotografia si sono da subito intrecciate con la politica. Le continue evoluzioni del mezzo e dei concetti rappresentati è perfettamente in associazione con gli sconvolgimenti sociali, anche traumatici, degli ultimi due secoli. […]

Richard Mosse: bellezza e tragedia nella stessa inquadratura

Nella narrazione di guerra, il fotografo documentarista e concettuale Richard Mosse si distingue a voce alta all’interno della massa di immagini e informazioni, da cifre, che riguardano i conflitti nel mondo. Dal 2010 al 2013 Mosse e alcuni suoi collaboratori, Trevor Tweeten e Ben Frost, hanno viaggiato nella Repubblica Democratica del Congo, nel suo paesaggio umano e fisico, […]

Vedere è tutto:
Henri Cartier-Bresson a Monza

 « Fotografare è un atteggiamento, un modo di essere, un modo di vivere». Henri Cartier-Bresson Le sale della Nuova Villa Reale di Monza, in collaborazione con la Fondazione Henri Cartier-Bresson e Magnum Photos Parigi, si preparano da mesi per un occasione di grande rilievo: un dialogo diretto con la storia della fotografia, tra arte e foto-giornalismo, e lo fa […]

IKEA e il paradosso di Instagram

Le radici culturali dell’azienda IKEA affondano direttamente nelle aride zolle smålandesi. Una delle prime, e più diffuse, immagini ufficiali mostra un vecchissimo giardino cintato da un muretto di pietra coperto di muschi e licheni: è il tipico paesaggio rurale dello Småland. A quell’epoca l’azienda contava qualche centinaio di dipendenti, anni più tardi vengono fondati i […]

“Tina” di Pino Cacucci

Affascinanti e controverse, le biografie hanno il potere di attrarre e respingere a seconda di come le si voglia vedere. A volte invece riescono nell’intento di rivelare personaggi quasi sconosciuti. Tina di Pino Cacucci, edito da Universale Feltrinelli nel 2005, non ha pretese didattiche, non vuole essere un malloppo monotematico e neanche un focus interessante […]

Le nuove donne del cacao

Un seme, una polvere, un alimento, ma anche un detergente e igienizzante: la pianta del cacao è ritenuta, fin dalle sue origini, la bevanda degli dèi ma dietro alla sua coltivazione e lavorazione nasconde innumerevoli passaggi delicati, tradizioni mani e sguardi. Il clima più favorevole alla sua produzione è quello caldo-umido, tipico dei paesi tropicali con temperature, […]

Hawkeye Huey: sei anni
e il primo libro fotografico

  Si sente spesso parlare della fotografia come una forma d’arte, discutere sulla sua funzione culturale, sociale, documentaristica. Si etichettano generi fotografici, singoli autori, fino a improntare correnti di pensiero fotografiche più o meno predominanti. Si indagano la tecnica, la strumentazione, ci si ferma ancora a discutere sulla fotografia digitale contrapposta a quella analogica. Raramente invece, si sente […]

Ai Weiwei: una fotografia tra arte e attivismo

  «Happiness Can’t Be Faked» in italiano letteralmente suona come «La felicità non può essere falsificata», o meglio risuona, rimbomba, lascia il segno dietro di sé, soprattutto nella quotidiana sequenza di realtà che ci viene proposta. Dietro questa scritta, registrata dal Guardian il 18 agosto 2008, c’è un mondo intero, quello dell’artista cinese Ai Weiwei, che nella […]

La fotografia non ha età:
parola di Tsuneko Sasamoto

«È essenziale rimanere positivi sulla tua vita e non mollare mai». Reputata una delle prime donne foto-giornaliste giapponesi, Tsuneko Sasamoto nasce il 1° settembre 1914 e, di sicuro, è una delle prime fotografe nipponiche. La sua avventura inizia all’età di 26 anni, quando la giovane Sasamoto decide di investire tutte le energie nella professione di fotoreporter, diventando un […]