All’asta spartito di Beethoven
scoperto dopo 205 anni

www.emaze.com
www.emaze.com

BEDFORD (US – NY) – Il foglio di uno spartito manoscritto appartenente a Ludwing van Beethoven è stato trovato casualmente da un esperto di musica, Brendan Ryan, nella casa di una donna nel Connecticut.

L’uomo ha subito riconosciuto la grafia del compositore dalle frasi in tedesco e dai simboli che aveva già visionato su altri spartiti e, dopo che i ricercatori ne hanno confermato l’autenticità, il reperto è stato datato al 1810: «Ho visto questo foglio appeso sulla parete del corridoio, in mezzo a tante altre cose – ha raccontato Ryan all’ABCquando gli ho dato uno sguardo più attento e l’ho subito riconosciuto: era Beethoven».

Dopo aver compreso l’importanza di questo ritrovamento, Ryan si è rivolto al suo insegnante del College Carmelo Comberiati, che lo ha aiutato a capire da dove arrivasse lo spartito: «Ci sono volute tre settimane ed un grande lavoro ma alla fine ci siamo riusciti. È stato come cercare una parola in un vocabolario senza però conoscere la lettera iniziale».

Il foglio è stato venduto qualche giorno fa nel corso di un’asta nella Galleria d’arte di Bedford, New York, dove Ryan lavora, per 120mila dollari.

G.A.

[jigoshop_category slug=”cartaceo” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

[jigoshop_category slug=”pdf” per_page=”8″ columns=”4″ pagination=”yes”]

 

Lascia un commento