Addio a Zygmunt Bauman, tra i più grandi intellettuali contemporanei

Si è spento nel pomeriggio di oggi, 9 gennaio, il sociologo e filosofo polacco Zygmunt Bauman. Nato il 19 novembre 1925 a Poznan, aveva 91 anni. Considerato – a ragione – uno dei più grandi intellettuali contemporanei, è stato il teorico della “società liquida”.

Per approfondire:

Società liquida e postmodernità: l’irrisolvibile in Zygmunt Bauman

2 ottobre 2016

Il filosofo e sociologo Zygmunt Bauman nasce nel 1925 a Poznan, in una Polonia non ancora invasa dalle truppe tedesche. Dopo la guerra, e dopo un breve periodo nella zona di occupazione sovietica, si trasferisce a Varsavia per studiare sociologia, e inizia a collaborare con diverse riviste specializzate. Spiritualmente accarezza le speculazioni del marxismo-leninismo, poi trotta accanto ad Antonio Gramsci e a Georg Simmel, soprattutto dopo […] Continua a leggere

 

Zygmunt Bauman e la crisi

21 marzo 2016

Se oggi non mancano occasioni di riflessioni su temi attuali come migrazione e crisi, di certo non capita tutti giorni che a discutere di questi temi sia Zygmunt Bauman. Il celebre sociologo e filosofo – teorizzatore della “società liquida” – è intervenuto ieri, domenica 20 marzo, al Teatro della Società di Lecco assieme a Carlo Bordoni per parlare al numerosissimo pubblico in sala del suo ultimo libro “Stato di crisi” e di […] Continua a leggere

 

 

 

Articoli correlati

Condividi:

Redazione

In redazione: Michele Castelnovo, Ginevra Amadio, Yuri Cascasi, Silvia Ferrari, Dalila Forni, Camilla Volpe.